21 aprile 2018

Siria, nuovo sistema di artiglieria a razzo da 500 mm



Siria – Un nuovo sistema di artiglieria a razzo, prodotto in origine dall’industria militare siriana, è stato approvato per entrare in servizio nell’esercito siriano dopo il completamento dei test sul campo. Secondo le fonti, la nuova arma si chiama Goulan-1000, l’ultimo modello della serie di artiglierie a razzo semovente dell’esercito siriano.

Per quanto riguarda le specifiche note di base, il Goulan-1000 possiede un lanciatore a tre tubi (posizionato sopra un corazzato cingolato) che spara razzi da 500 mm – si stima che ogni razzo possa fornire oltre quattrocento chilogrammi di esplosivo ad alto potenziale. Il nuovo sistema di artiglieria entrerà in servizio nei reparti della quarta divisione meccanizzata dell’esercito siriano e potrebbe essere utilizzato nelle imminenti operazioni dell’esercito della Siria contro le forze terroristiche dello Stato islamico nel sud di Damasco.

Un sistema di artiglieria simile al Goulan-1000 è già in possesso del movimento di Resistenza libanese Hezbollah, con il nome di Borkan (Vulcano). I proiettili di mortaio del Borkan hanno una portata di circa cinque chilometri, ma possono trasportare da 200 a 500 chilogrammi di esplosivo ad alto potenziale. Questi razzi potrebbero causare enormi danni alle basi militari e alle colonie lungo il confine settentrionale con il Libano.

L’establishment militare del regime israeliano trova della massima importanza affrontare immediatamente questa nuova minaccia, piuttosto che attendere la prossima guerra e le devastanti conseguenze che ne seguiranno.

di Redazione

Facebook Seguimi