06 gennaio 2018

Tre infermiere maltrattano un neonato e pubblicano lo scioccante filmato su Facebook


di Biagio Chiariello

Il video è stato girato in un ospedale di Taif, in Arabia Saudita. Le tre donne sono state sospese e poi licenziate. L’incidente è stato confermato dal Ministero della Salute locale.

Tre infermiere sono state sospese e poi licenziate dopo essere state accusate di abusi nei confronti di un bambino nell’ospedale pediatrico della città araba di Taif. La vicenda è venuta alla luce dopo la diffusione di un video sui social network nel quale si vede chiaramente i maltrattamenti ai quali è stato sottoposto il neonato.

Il video mostrava una delle infermiere che stringe la faccia del bambino, mentre le due colleghe guardano e ridono. L’ufficio per i servizi sanitari locale ha dato notizia del provvedimento di licenziamento nei confronti delle tre. La conferma è arrivata dal Ministro della Salute, il quale ha aggiunto che la licenza delle infermiere era stata revocata.

“Stiamo indagato sulla fonte del video e abbiamo identificare le infermiere che sono apparse nel video e l’ospedale in cui è avvenuto l’incidente. Le infermiere sono state immediatamente sospese per ordine del direttore della Taif Health Affairs Saleh Al-Muanis” ha detto Abdulhadi Al-Rabie, portavoce di Taif Health Affairs.

Il dottor Mohammed Al-Ghamdi, su Arab News, ha dichiarato: “quando i bambini sono le vittime è facile simpatizzare con loro, perché loro sono senza voce e non possono parlare per se stessi, gli adulti sentono il bisogno di parlare per loro”. Secondo Walid Al-Zahrani, un giornalista locale, le infermiere devono essere “processate e nominate in pubblico” per far capire loro che “la vita delle persone non è uno scherzo”. Gli utenti del social network che hanno reagito all’incidente hanno chiesto l’installazione di telecamere di sorveglianza in diverse sezioni di tutti gli ospedali del Paese per documentare eventuali violazioni.

Fonte: Fanpage

Facebook Seguimi