29 aprile 2017

I GENITORI DI MACRON DECISERO DI NON SPORGERE DENUNCIA CONTRO L'INSEGNANTE BRIGITTE TROGNEUX PER CORRUZIONE DI MINORE



Articolo apparso sul dailymail.co.uk

"A 39 anni Emmanuel Macron sta ancora tentando di dimostrare che i suoi genitori avevano torto ad ostacolare la sua relazione con Brigitte, di 64 anni, sua ex insegnante. A raccontarlo è il professor Christian Manjou, ex docente di inglese di Macron, il quale a 17 anni fu esiliato da Parigi dai genitori, furiosi per lo scandalo. Avvisarono Brigitte, allora sposata e già madre, di stare alla larga finché lui non avesse compito almeno 18 anni.

Dice Manjou: «Emmanuel voleva dimostrare ai genitori di non aver sbagliato ad innamorarsi della sua insegnante, e voleva dimostrare a Brigitte che non aveva sbagliato a stravolgere la sua vita per stare insieme a lui. Macron aveva la determinazione per riuscire perché ha dovuto lottare per ogni riconoscimento».

Studente brillante alla scuola privata di Amiens, gestita da gesuiti, si ritrovò a scrivere un copione teatrale con la sua insegnante, sposata con un dirigente di banca. Il marito di lei era abituato, il venerdì sera, a ricevere studenti in casa che portavano champagne e fiori.

La stampa locale ricorda che la relazione fra Emmanuel e Brigitte fu un enorme scandalo, nonostante la Francia fosse piuttosto aperta di mentalità sulle questioni di sesso. Ma qui si trattava di una donna con tre figli che mollava tutto per stare con un suo alunno minorenne.

Ricorda una ex compagna di classe: «Sapevo che erano molto vicini, pensavo fosse un amore platonico». Non si sa in quale preciso momento siano diventati intimi. Resta un segreto di coppia. I genitori di Macron, entrambi medici, decisero di non sporgere denuncia per corruzione di minore. La madre disse: «Non potevo crederci. Chiaramente non potevamo reagire con contentezza».

Affrontò Brigitte, che aveva quasi la sua età, le disse che lei aveva già avuto la sua vita e che non avrebbe nemmeno potuto dare figli a Emmanuel. Le chiese di lasciar stare suo figlio almeno fino alla maggiore età. Brigitte rispose che non poteva prometterglielo.

Il padre di Macron a quel punto spedì il figlio a Parigi, per allontanarlo da Brigitte. Emmanuel le giurò: «Non importa, un giorno io ti sposerò». A sostenerlo c’era la nonna Manette. Molto più tardi, arrivò la benedizione della madre.

Il marito di Brigitte se ne andò di casa, le tre figlie, ex compagne di classe di Emmanuel, restarono con la madre. Fu uno scandalo anche per la sua famiglia, la più famosa e facoltosa di Amiens. Con tutta quella pressione, Emmanuel non riuscì a passare l’esame per “Ecole Normale Superior”, equivalente di Oxford o Cambridge.

Articolo apparso sul dailymail.co.uk


Link dell'articolo in lingua inglese: http://www.dailymail.co.uk/news/article-4446466/Emmanuel-Macron-exiled-Paris-escape-Brigitte.html 




Posta un commento

Facebook Seguimi