04 gennaio 2017

McCain: Putin costituisce una “minaccia” per l’Ordine Mondiale


Il senatore statunitense, John McCain, ha dichiarato mercoledì scorso che il presidente russo, Vladimir Putin, costituisce una “minaccia” per l’ordine mondiale.
“Stiamo permettendo a Vladimir Putin di minare l’Ordine Mondiale (…) che deve essere mantenuto, lui, Vladimir Putin rappresenta una minaccia “, ha nanifestato il politico neocon nel corso di una intervista concessa al canale di notizie USA Fox News.

Il senatore del Partito Repubbicano, che si trova in visita in Lettonia, ha espresso il suo desiderio che gli “alleati europoei” di Washington siano consapevoli della minaccia (di Putin) e “si uniscano agli sforzi per contenere il comportamento irresponsabile di Putin”.

Il modo migliore per prevenire il cattivo comportamento della Russia è con un esercito affidabile, forte e determinato della NATO,” – ha dichiarato in Estonia il senatore repubblicano John McCain. Secondo la NBC, il senatore neocon ha assicurato che con Trump le relazioni tra gli Stati Uniti e la NATO rimarranno le stesse.

Allo stesso modo il senatore McCain ha denunciato che l’Amministrazione del presidente Barack Obama ” ha osservato passivamente” le “flagranti violazioni” del diritto internazionale da parte del mandatario russo.
Inoltre McCain, che guida una delegazione di congressisti statunitensi che stanno realizzando un giro per la Lettonia, Lituania, Ucrania, Georgia e Montenegro, è tornato a chiamare il capo di stato russo come “picchiatore ed assassino”, aggiungendo che “la forza è tutto quello che comprende Putin”.


Alcuni politici statunitensi hanno lanciato le loro denunce contro la Russia e personalmente contro il suo presidente, accusandolo di intervenire nelle elezioni presidenziali degli Stati Uniti dello scorso 8 Novembre, una accusa che Mosca ha totalmente rigettato.

Lo scorso Venerdì , Obama ha ordinato alla CIA di realizzare una indagine circa il possibile attacco cibernetico, alcuni giorni prima che questo organismo di intelligence arrivasse alla conclusione che la Russia era intervenuta a favore dell’allora presidente eletto Donald Trump.

Da parte sua Trump ha indicato come “ridicola” la conclusione della CIA ed ha accusato i democratici di dare fondo a questa trama per aver sofferto la maggiore sconfitta elettorale di tutta la storia.

Tuttavia, in qualsiasi modo, l’Amministrazione di Obama potrebbe annunciare questo Giovedì le misure di rappresaglia contro la Russia per essere intervenuta ad interferire nelle elezioni nord americane.

Fonti: Hispan Tv


Traduzione: Luciano Lago per Controinformazione
Posta un commento

Facebook Seguimi