13 ottobre 2016

I soldi sauditi a Hillary e all’ISIS. Ma Repubblica parla di UFO


Pistole fumanti e fumo negli occhi. Le mail rivelate da Wikileaks: i Clinton sanno che i loro finanziatori sono anche quelli che finanziano l’ISIS.

di Pierluigi Fagan.

SMOKING GUN & SMOKE GETS IN YOUR EYES. Wikileaks pubblica una nuova tornata di mail di John Podesta, capo della macchina organizzativa a supporto della campagna elettorale di Hillary Clinton ma anche ex capo di gabinetto della presidenza di Bill ed eminenza grigia della Fondazione Clinton.
All’interno, la pistola fumante che dimostra come gli alti vertici americani sappiano perfettamente che ISIS è unacreatura saudita – qatariota:

“…we need to use our diplomatic and more traditional intelligence assets to bring pressure on the governments of Qatar and Saudi Arabia, which are providing clandestine financial and logistic support to ISIL and other radical Sunni groups in the region.”
Ossia:
“…abbiamo bisogno di usare le nostre risorse diplomatiche e quelle più tradizionali dell’intelligence per fare pressione sui governi di Qatar e Arabia Saudita, che stanno offrendo un sostegno finanziario e logistico clandestino all’ISIL (ISIS) e ad altri gruppi sunniti radicali nella regione”
Che poi sono anche i primi finanziatori della Fondazione Clinton.

Pur non pubblicando il testo completo che trovate su Zero Hedge (QUI) ne parla doverosamente l’Independent, (QUI).

Cosa fa allora la provvidenziale Repubblica?

Ci fa sopra un bel pezzo di colore dicendo che il succo delle 20mila e-mail è che Chelsea è viziatella e Podesta intesse fitti colloqui col chitarrista del Blink 182 su gli UFO. Fumo negli occhi, appunto.

Abbiamo quindi un candidato che prende le donne per la F. ed una candidata che ci prende tutti per il C.

Enjoy!

Fonte: Megachip
Posta un commento

Facebook Seguimi