17 aprile 2016

Un Caravaggio nel viadotto, l’arte dei writers è sempre più bella


L’ARTISTA VARESINO ANDREA RAVO MATTONI HA REALIZZATO, ALLA ROTONDA DELL’IPER E AIUTANDOSI SOLO CON BOMBOLETTE SPRAY, UNA STRAORDINARIA RIPRODUZIONE DELLA CATTURA DI CRISTO, DI MICHELANGELO MERISI.

Ad annunciare la conclusione della sua opera è stato proprio l’autore, il varesino Andrea Ravo Mattoni, nella sua pagina facebook: «Ho finalmente terminato il mio lavoro per Urban Canvas alla rotonda dell’iper a Varese, un grazie particolare va a Ileana Moretti SeaCreative Luca Strano e LucaSten Graffiti Barachetti per l’iniziativa e il supporto».


L’opera è qualcosa di molto particolare, per chi usa le bombolette per esprimere la sua arte: si tratta infatti di una riproduzione de “la cattura di Cristo” di Michelangelo Merisi, cioè il Caravaggio. E la realizzazione è stata affidata, come nella tecnica classica di ogni writers sui muri di città, a bombolette spray.
                  
          




Il risultato è davvero straordinario, e si può vedere da ieri pomeriggio nel sottopasso della tangenziale in fondo al viale Belforte: per tutti, “il sottopasso dell’Iper”. Mattioni ha lavorato all’”affresco urbano” dal 5 aprile al 13.

La straordinaria opera è stata realizzata nell’ambito del progetto “Urban Canvas” promosso dall’associazione Wg Art.it in collaborazione con il Comune di Varese, patrocinato dalla Regione Lombardia e dalla Provincia di Varese, nonché dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Varese.



Posta un commento

Facebook Seguimi