13 aprile 2016

Il candidato avversario è disabile, il Pd lo insulta: “Ma è uno storpio”


Guido Alessandro Gozzi, dirigente Pd torinese, attacca il candidato di una lista civica di Savona che si trova in sedia a rotelle.

Polemiche a Savona per un commento offensivo di un dirigente del Pd. La lista civica “Noi per Savona” ha pubblicato su Facebook una foto con i suoi candidati per le prossime amministrative cittadine e un dirigente torinese del Pd, Guido Alessandro Gozzi, riferendosi a un candidato in sedia a rotelle, ha scritto: “Ma è uno storpio”.

Tale Guido Alessandro Gozzi è: “responsabile Relazioni Istituzionali Piemonte, Liguria e Val D’Aosta presso Federsanità Anci e lavora presso Presidente presso Torino Per il Si – Comitato referendario e Segreteria Provinciale presso Partito Democratico Torino”, si legge sul suo profilo Facebook. Daniela Pongiglione, candidato sindaco del gruppo Noi per Savona, ha stigmatizzato: “l’intervento ignobile del dirigente del Pd torinese, – si legge su La Stampache riporta la notizia – esemplare di una mentalità meschina, che non sa rispettare neppure i diritti fondamentali delle persone. Su argomenti di tale gravità riteniamo che non sia consentita alcuna ironia”.

Laura Coccia, deputata dem disabile, su Facebook ha commentato: “Io sono deputata e pure “storpia”, come la mettiamo??? Non capisco come si riesca nel XXI sec a concepire un pensiero simile… I pregiudizi non hanno colore politico ma mi auguro che il mio partito prenda provvedimenti”. Anche la deputata Pd genovese, Anna Giacobbe, ha subito preso le distanze da una simile affermazione: “Era un po’ che non leggevo una sciocchezza così, detta da uno che, a quanto pare, ha un ruolo pubblico. Quindi, colpevole. Il senso comune ha fatto passi avanti, negli anni: nonostante la barbarie che torna, non solo sui social, il rispetto per i disabili, anche nel linguaggio, è cresciuto. Questo signore, che non conosco, credeva di fare lo spiritoso?”.

Fonte: Il Giornale
Posta un commento

Facebook Seguimi