18 febbraio 2016

Treni, il piano che esclude il Sud: arrivano 9 miliardi ma investimenti al Centro-Nord

Treni, il piano che esclude il Sud: arrivano 9 miliardi ma investimenti al Centro-Nord

Il piano del governo per i trasporti esclude il Sud. Nelle stazioni delle grandi città del Centronord potrà entrare un treno ogni tre minuti. Sui convogli merci saranno caricati direttamente i Tir. I treni porteranno i passeggeri fin dentro gli aeroporti. Conlacuradel ferrocambiail voltodeitrasporti – non solo alta velocità ma migliori tecnologie e servizi -connuovi investimenti per quasi 9miliardi di euro.
Nel Mezzogiorno, però, gli interventi programmati sono minimi, meno di un decimo di quelli previsti nel resto della penisola. Stanziati solo 400 milioni per i pendolari. Le aree metropolitane, in particolare, saranno destinatarie di uno specifico investimento per migliorare l’accesso dei treni. L’obiettivo è consentire l’ingresso e la partenza diunconvoglio ogni tre minuti, senza più colli di bottiglia e sovrapposizioni tra lineeadalta velocità e linee pendolari. Gli investimenti previsti riguardano Roma (172 milioni), Firenze (70 milioni), Milano (45 milioni), Torino (30 milioni) e Bologna (30 milioni). Nulla è invece programmato nelle città metropolitane del Sud.
Fonte: Il Mattino
Posta un commento

Facebook Seguimi