29 febbraio 2016

Monsanto ha prodotto il fosforo bianco utilizzato negli attacchi israeliani su Gaza durante l’operazione Piombo Fuso


Monsanto ha guadagnato la dubbia reputazione di essere una delle aziende più odiate al mondo. Le sue stentoree dichiarazioni sul fatto che alimenta il mondo e aiuta l’ambiente sono rimaste una mera farsa.
Le sue colture geneticamente modificate non hanno aumentato i rendimenti, nonostante le sue affermazioni in senso contrario. La verità è che: 1) ha favorito le monocolture e l’agricoltura industriale, 2) soffoca l’ agricoltura sostenibile non OGM, 3) distrugge gli insetti benefici e gli habitat acquatici con la tossina BT, 4) ha causato l’emergere di erbacce superinfestanti 5) ha aumentato l’uso di diserbanti chimici, in particolare Roundup, e 6) sta conducendo un esperimento su larga scala con gli alimenti geneticamente modificati.
Il suo unico scopo è il profitto al di sopra di tutto, e lo fa attraverso i governi e la registrazione di brevetti sulla vita. Monsanto si è ha infiltrata nelle agenzie governative con persone che aveva precedentemente come impiegati, in questo modo può utilizzare il potere per raggiungere una posizione dominante nei mercati. Recentemente ha firmato il trattato di Partenariato Trans-Pacifico (TPP), che è la prova di questo clientelismo globale.
Nessun altro paese al mondo è più controllato da Monsanto che gli Stati Uniti. Ha trovato un terreno facile per porre fine ai diritti civili e procedere nel costruire una perfetta Corporatocrazia. L’agricoltura è il terreno più recente conquistato da questo gigante del transgenico.

La fabbricazione di prodotti chimici da parte di Monsanto ha una lunga storia, in particolare in Vietnam, dove l’Agente Orange è stato utilizzato per decimare vaste aree della foresta pluviale, avvelenando molti civili e soldati vietnamiti, soldati americani compresi. Il popolare erbicida 2-4, D che viene utilizzato al giorno d’oggi è un ingrediente dell’ Agente Orange.
Ma il ruolo della Monsanto come fornitore di sostanze chimiche letali ad uso militare è ancora più radicato. Per almeno 20 anni ha fornito fosforo bianco al governo degli Stati Uniti per la fabbricazione di armi incendiarie. Inoltre, una parte di questo fosforo bianco è stato utilizzato durante l’invasione israeliana di Gaza alla fine del 2008, nell’operazione nota come Piombo Fuso, anche se si dovrebbe chiamare Massacro di Gaza.

Israele ha negato l’uso di fosforo bianco in un primo momento, ma alla fine ha ammesso di averlo usato a Gaza sotto la pressione dei media. Dissero che l’avevano usato per oscurare o illuminare, ma anche questo uso è vietato in aree civili ai sensi della Convenzione di Ginevra. Secondo

Sputnik News, nel 2009 il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha confermato la spedizione di armi al fosforo bianco dal suo impianto in Arkansas a Israele per l’uso durante l’invasione di Gaza.
Il collegamento di Monsanto con i crimini di guerra di Israele, ed altri usi del fosforo bianco, sono stati scoperti quando Current Events Inquiry ha trovato diversi documenti sul sito web US Federal Business Opportunities (FBO), scoprendo che la società Agroalimentare ha fornito 180.000 libbre di fosforo bianco per la fabbricazione di proiettili per l’arsenale Pine Bluff in Arkansas.

“C’è solo una fonte di produzione negli Stati Uniti oggi, la Monsanto. Per la produzione di fosforo bianco è richiesta una determinata tecnologia e conoscenza. Queste tecnologie e competenze sono protette dalla NTIB (Technologia nazionale e base industriale), un termine riservato a quegli “individui ed organizzazioni impegnate nella ricerca, sviluppo, produzione, servizi di integrazione ed attività tecnologiche svolte negli Stati Uniti e Canada, in caso di emergenza nazionale […] Il mantenimento di queste competenze all’interno del NTIB è essenziale affinché la capacità di produzione di fosforo bianco sia preservata. Senza questa limitazione del NTIB c’è il rischio che la capacità nazionale di produzione del fosforo bianco sarebbe persa […] Con un solo produttore di fosforo bianco protetto da NTIB (Monsanto), il sostegno del governo per mantenere questa capacità è di vitale importanza perché riduce il rischio per i combattenti in guerra in tempi di emergenza nazionale e per evitare una dipendenza potenzialmente pericolosa da una fonte esterna”.

Il governo promuove il fosforo bianco attraverso un appaltatore esterno, ICL Perfomance Products, che è una filiale di Israel Chemicals, Ltd. Prima di utilizzare il fosforo bianco nel massacro di Gaza, violando la Convenzione di Ginevra, Israele lo aveva già utilizzato in campo militare in Libano nel 2006. Gli Stati Uniti lo utilizzarono nelle munizioni durante la battaglia di Falluja, in Iraq, nel 2004.

Sputnik News descrive gli effetti del fosforo bianco quando le persone sono abbastanza vicine da sentire i suoi effetti, come succede nelle aree civili densamente popolate, come nel caso di Gaza.

“Il fosforo bianco non solo mutila, ma può uccidere. Si infiamma a contatto con la pelle e produce scottature, persistendo fino a quando non si esaurisce l’ossigeno. Se inalato o ingerito, può causare gravi danni alle mucose con cui viene a contatto.
Per essere assorbito attraverso la pelle significa che una bruciatura che colpisce il 10% può causare danni agli organi interni, come il cuore, il fegato o i reni e può essere fatale. Anche dopo la guarigione per esposizione al fosforo bianco, le vittime possono soffrire a lungo per problemi di salute, tra cui malformazioni fetali e danni neurologici”.

La fabbricazione di prodotti chimici è sempre stato un business molto redditizio per la Monsanto, soprattutto quando si tratta di forniture militari dall’ Agente Orange in Vietnam al fosforo bianco prodotto oggi. Chissà quali altre cose vengono fatte causando morte e distruzione!


Traduzione per TLAXCALA di Alba Canelli
Posta un commento

Facebook Seguimi