07 febbraio 2016

ARABIA SAUDITA: LA MULTINAZIONALE STARBUCKS ACCETTA LE RICHIESTE SAUDITE E VIETA L’ACCESSO ALLE DONNE



La multinazionale americana Starbucks è disponibile a tutto pur di acquisire nuovi mercati. In Arabia Saudita, per esempio, non esita a vietare l’accesso alle donne in una delle sue succursali.

Ma fino a che punto le imprese sono disposte ad arrivare pur di guadagnare profitti? O detto in modo più diplomatico, cosa sono disposte a fare per conquistare nuovi mercati?

A giudicare dai fatti sono disposte a tutto.

L’americana Starbucks (la multinazionale specializzata nel caffè: caldo, freddo, espresso, moka, macchiato, ecc.) per esempio a Riyad ha semplicemente deciso di vietare l’accesso alle donne.

Il motivo (recita la versione ufficiale): la mancanza di muri separatori tra gli spazi dedicati agli uomini e quelli dedicati alle donne; questo perché (ovviamente il negozio di Riyad non è misto) è un obbligo del costume locale, e la multinazionale si è semplicemente adeguata.

“Si prega di non entrare se siete una donna , mandate il vostro autista per fare le ordinazioni”

Questo è il cartello che ha letto una cliente sull’avviso affisso alla porta di entrata così come mostrato nella foto del tweet di cui sopra; sì il vostro autista…dice il cartello, perché in Arabia Saudita le donne non hanno il diritto di guidare da sole l’automobile.

Sentendosi messo sotto accusa Starbucks, ha provato a difendersi con un’intervista rilasciata alla rivista Cosmopolitan U.S., da tutte le accuse: “ tutti i nostri negozi propongono gli stessi conforts (menù, servizio e arredeamento) sia per gli uomini che per le donne e le famiglie.” spiega la catena multinazionale.

Precisa però contemporaneamente che i negozi Starbucks dell’Arabia Saudita si adeguano ai costumi locali vigenti…e quindi dunque, implicitamente, anche alle discriminazioni locali nei confronti del sesso femminile…

Cosa non si fa per i soldi!

Fonte: Marienne

Traduzione per Informare Per Resistere di Stefania Conticini
Posta un commento

Facebook Seguimi