01 gennaio 2016

Strage sul Sinai: Mosca ha scoperto i colpevoli

Strage sul Sinai: Mosca ha scoperto i colpevoli

Il cerchio si stringe intorno ai gruppi che hanno organizzato l’attentato contro l’aereo russo esploso nei cieli del Sinai ad ottobre con 224 persone a bordo.
Ad annunciare la svolta nelle indagini è stato il capo del servizio di sicurezza federale, Alexander Bortnikov, senza tuttavia fare nomi. “Il lavoro per identificare i responsabili continua. Alcuni apparati che potrebbero aver ricoperto un ruolo sono stati individuati, ma abbiamo ancora molto lavoro da fare”, ha precisato Bortnikov.
Sulla rivista di propaganda jihadista “Dabiq”, l’Isis aveva pubblicato le immagini di una lattina, un detonatore ed un apparato elettronico, spacciandoli per parti dell’ordigno utilizzato per far esplodere in volo l’Airbus russo. Lo Stato Islamico, già dopo la rivendicazione aveva annunciato che al momento opportuno avrebbe svelato il metodo impiegato per l’orribile mattanza sul Sinai.
La notizia arriva dopo l’annuncio che Russia e Stati Uniti hanno trovato un accordo sui gruppi da includere nella lista nera del terrorismo in Medio Oriente. A riferirlo sono stati diversi media russi, citando il vice ministro degli Esteri russo Gennady Gatilov.
Posta un commento

Facebook Seguimi