03 gennaio 2016

DACCI OGGI IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO




Enzo Vincenzo Sciarra
DACCI OGGI IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO

Una religione ben congegnata il credente non può avere idee proprie e deve conformarsi all'essere supremo padrone dell' universo nei confronti del quale noi non siamo nulla. 
Ora vi lancio una provocazione, io credo in dio, ma credo che non abbia messo troppo impegno nel creare l'UOMO.... perciò gli chiedo spesso chiarimenti. 
Se si vuole accedere al sacro diritto a vivere, bisogna faticare, sudore sangue lavorando in condizioni disumane, essere sfruttati e senza diritto di protestare. "vedi jobs act, riforma Fornero,"
Ci hanno detto che qualche divinità ha scritto: «Col sudore del tuo lavoro verrai pagato e avrai di che mangiare. 
Qui evidentemente si parla di sostentamento generale dell'uomo. 
Quindi non solo di pane, ma tutto il necessario alla vita: la casa, il cibo, vestiti, luce, gas, sanità, istruzione , ecc... 
In buona sostanza, quello che la terra ha nella sua pancia, non'è di tutti gli uomini, come dovrebbe essere in natura. 
Ma a colpi di guerre, genocidi, le ricchezze della terra o meglio le risorse, sono divenute proprietà privata, di prima di Faraoni, poi di RELIGIONI, RE, IMPERATORI, DITTATURE.
Tutto ottenuto con la forza la sopraffazione dei più deboli. 
Alle origini dell'uomo primitivo ci stava, che il capo branco avesse dei privilegi, rispetto al resto del branco, lo vediamo ne mondo animale. M nell'uomo odierno NO! Nella sua evoluzione si escogito le tecniche per cacciare, per pescare, pastorizia, infine comincio a coltivare la terra, ma con l'aiuto degli animali, buoi, asini, muli,cavalli, cosi ottenendo in cambio: ortaggi, frutti, legname, olio, vino.
Tutto questo lo si poteva ottenere semplicemente dedicandosi ad uno di questi mestieri. 
Ma a qualcuno a pensato "MALE.....", a farne una vera industria, si è appropriato di queste virtù, invadendo le proprie terre, schiavizzadolo, in nome del profitto, cominciando a chieder tributi sui ogni cosa che l'umo lavorasse.
La fede pagana prima, le religioni monoteiste dopo, sono la causa di tutto questa ingiustizia che si è creata, questa disuguaglianza di ricchezza nei secoli. 
L'hanno studiata bene.....hanno creato terrore verso l'ignoto, far credere che esiste un castigo divino, di un dio che predilige solo alcuni uomini per divenire imperatore, re, papa, ecc...cosi sfruttare le paure a loro torna conto arricchendosi. Si è pensato di creare eserciti, armi belliche per diventare sempre pi forti, pronti a nuove conquiste, entro e oltre mare. Fare lavorare le masse, creando un debito pubblico immaginario, cosi legati alle catene e renderli schiavi, dare loro qualche illusione, ha portato la FINANZA, i mercati, la globalizzazione, le multinazionali, le banche, coalizzati, la loro supremazia che li rende giudici e giustizieri dell'umanità. Il loro intento è depredare in ogni dove..."ove vi sia ricchezza naturalmente". Sottomettere popoli, creare un nemico, attribuirgli delle accuse atroci che indignino l'opinione pubblica, fargli guerra, bombardare distruggere, tanto po si aggiusta tutto un bel piano piano marshall, un grosso debito di guerra che non potranno mai ripagare e il gioco è fatto "rien ne va plus" . Detteranno modalità e condizioni, ma in cambio diranno: vi abbiamo esportato la DEMOCRAZIAEXPORT....

Parola d'ordine: PROFITTO! Devono commettersi dei genocidi? Beh! Una cosa va detta: la democrazia ha un costo, costi quel che costi, stiamo mica a pettinar le bambole.....

Nella vita degli uomini ce una egemonia di uomini non considera gli altri. CAZZI NOSTRI! 
Nel mondo 3/4 della popolazione sputa sangue per sopravvivere, tutto questo sotto gli occhi di tutti. Dacci oggi il nostro pane quotidiano......

Enzo Vincenzo Sciarra
Posta un commento

Facebook Seguimi