01 gennaio 2016

BUUUUM! Portogallo: Finale Col Botto, Azzerati I Bond Senior di Novo Banco (2 miliardi in fumo…)

BUUUUM! Portogallo: Finale Col Botto, Azzerati I Bond Senior di Novo Banco (2 miliardi in fumo…)

Partiamo dalla notizia per come la presenta Repubblica(fate attenzione):
MILANO – La dura legge del bail-in colpisce duro anche in Portogallo trasformando in carta straccia dalla sera alla mattina quasi 2 miliardi di obbligazioni bancarie. A pagare il conto però, grazie a un salvataggio “mirato”, non sono i piccoli risparmiatori ma i grandi investitori istituzionali. La Banca centrale di Lisbona ha obbligato il Novo Banco – nato sulle ceneri del vecchio Espirito Santo fallito un anno fa – a  trasferire all’istituto in liquidazione 1,98 miliardi di bond senior (in teoria quelli più garantiti dei subordinati), bruciando in sostanza il loro valore.L’operazione – spiega una nota – serve a ricapitalizzare la società dopo che gli stress test imposti dalla Bce a novembre avevano fatto emergere un buco nel capitale da 1,5 miliardi e garantisce che “il salvataggio non sarà pagato dai contribuenti e dal sistema finanziario ma da azionisti e creditori”, in ossequio alle nuove regole previste dal bail-in europeo.
Facciamo un pochino di storia che è meglio.
  1. Se vi ricordate neppure 2 settimane fa il Governo (de sinistra) Portoghese aveva già “salvato” Banif, un’altra banchetta fallita bruciando i soldi di azionisti e obbligazionisti subordinati, e siccome non bastava bruciando sia il fondo interbancario di garanzia che ora è penosamente vuoto (come quello italiano per i prossimi 4 anni ma shhhhhhh) si a1.5 mld di euro di fondi pubblici, quasi 1 punto di PIL Portoghese di debito in più.
  2. Novo Banco, è la banca nata dalle ceneri della già precedentemente salvata Banco di Espirito Santo, già “salvata” con soldi pubblici e azzeramento di azioni e obbligazioni subordinate.
Purtroppo la melma dentro Novo Banco, la ex Espirito Santo era ancora troppa e dopo un anno ci vogliono altri soldi per non toccare quelli dei correntisti e per inciso appena in tempo, da dopodomani avremo il Bail-In.
L’unica categoria di “creditori” del Novo Banco a parte i correntisi su cui ci si poteva rifare era quelli dei BondHolder Senior, tutti istituzionali con tranche da almeno 100.000€ l’una, il Governo Portoghese quindi ha scelto per fare pagare tutto il conto possibile a loro.
E vi assicuro che è stata una vera sorpresa:
20151230_NOVBNC_0
Quindi il Portogallo apre ufficialmente un nuovo vaso di pandora.
Pagano (finalmente…dico io) anche gli obbligazionisti senior.
Però devo avvisarvi di un piccolissimo particolare non troppo conosciuto.
L’Italia nel panorama globale è una eccezione.
Normalmente la maggior parte delle obbligazioni emesse dalle banche NON sono retail nel resto del mondo. Solo in Italia più dell’80% delle emissioni bancarie è in mano ai piccoli e medi risparmiatori.
Quindi se vi venisse la voglia di copiare il Portogallo sappiate un paio di cose:
  1. In Italia la stragrande maggioranza delle obbligazioni bancarie (oltre 80 miliardozzi di euro) NON sono in mano ai malvagi grandi investitori
  2. Normalmente i malvagi grandi investiori che hanno obbligazioni bancarie sono…. fondi pensione e fondi obbligazionari in mano a piccoli investitori. Non esattamente Warren Buffet.
Ad ogni modo il 2016 si presenta come l’anno in cui molte  banche  europee verranno “salvate” (coi soldi di obbligazionisti, azionisti e…… correntisti, e non bastasse soldi pubblici). Cipro è stato un grande esperimento riuscito, si direbbe.
p.s. per tornare alle cose di casa nostra, sento tanto dibattito sugli obbligazionisti truffati, obbligazionisti che se la sono cercata, obbligazionisti avidi, obbligazionisti vittime….. però vorrei ricordare che i criminali non sono gli obbligazionisti, i criminali sono i vertici delle 4 banchette piddine fallite. Loro, i loro mandanti e i loro sodali. Di questo mi piacerebbe si parlasse.
p.p.s. la lista dei bond azzerati
Novo2p.p.p.s e chi ne detuiene uno a caso:
20151230_NOVBNC1_0
Bella botta per i Kattifi Tedeschi di Allianz, c’è anche Unicredit, chissà chi detiene gli altri.
Vedete il problema è anche che spesso sono le stesse (altre) banche ad avere direttamente in portafoglio i bond senior di altre banche. Un bel giuoco del domino.
Posta un commento

Facebook Seguimi