03 gennaio 2016

Bastone e carota.... tutte e due dietro....



Ma esseri umani dovranno accettare questa realtà? le macchine che sovra producono in nome del profitto, ci stanno già rubando il lavoro. Riflettiamo!

Non possiamo evitare che i lavori disponibili siano sempre meno, ma potremmo cominciare a riflettere su come rivedere i nostri principi: non è obbligatorio, infatti, che un individuo produca ricchezza ogni giorno per poter sopravvivere, vivere e migliorare sé stesso, in una dimensione che si muove con ritmi biologici, in mmo una vita a misura d'uomo. Visto che siamo in un'epoca dove si idolo treggia l'ultimo modello di i-Phone, il culto dll'apparire, questa falsa innovazioni che ci induce a possedere, sprecare, ricomprare, consumare, insomma bravi burattini con i fili a consumare perché il PIL... cresca, "MAVAFFANCULO... PIL CHE NON SEI ALTRO...." dopotutto, non possiamo pensare a una società.... diversa, VERO? dove i robot potrebbero lavorare per noi (l'uomo si può dedicare alla ricerca scientifica, creazione di nuovi robot, salvaguardare il pianeta, ritornare a qui valori semplici, dedicarsi a ciò che più gli è consono), ringrazieremmo i robot, potremmo lavorare 10 ore al mese, ci basta e ci avanza per vivere da esseri umani dignitosamente. Ma invece siamo costretti a svenderci anche il culo pur di mantenere il nostro status quo, il posto di lavoro, ingrassando quei pochi che detengono 80% delle ricchezze del pianeta, ci hanno tolto la dignità, siamo in concorrenza anche fra di noi, si! avete già capito cosa intendo! Vedi l'eataly "Farnetti" caro amico di Matteo Renzi,. Quando fu la presa del teatro SMERALDO "luogo memorabile per quelli della mia generazione" a chi diede il compito della ristrutturazione? A una ditta Rumena, che pagava i suo operai 4 euro l'ora. Chiaramente si capisce che nessuna azienda italiana vi avrebbe mai potuto concorrere! Insomma questa e la nostra Merdosa esistenza..... UNA CAROTA E DIETRO UN BASTONE PURE ....."SI! TUTTE E DUE..... IN CULO! 
Enzo Vincenzo Sciarra
Posta un commento

Facebook Seguimi