22 novembre 2015

In arrivo il Patriot Act europeo

In arrivo il Patriot Act europeo

In arrivo il Patriot Act europeo

CONTROLLI IN AREA SCHENGEN RAFFORZATI ANCHE PER I CITTADINI EUROPEI. LE LIBERTÀ CIVILI SOCCOMBONO ALLA PAURA IN ASSENZA DI STRATEGIA.

Gli Stati membri dell’Ue hanno concordato formalmente di rafforzare i controlli alle frontiere esterne dello spazio Schengen con “una modifica mirata” delle norme che regolano lo spazio di libera circolazione dei cittadini.

Si tratta di modificare l’articolo 7 degli accordi di Schengen, ha indicato il ministro dell’Interno lussemburghese, Etienne Schneider, nella conferenza stampa al termine del Consiglio Ue Giustizia e affari interni. Entro fine anno la commissione Ue proporrà quindi un nuovo codice delle frontiere.

Per le frontiere esterne gli Stati dovranno organizzare i controlli “sistematici e coordinati” dei documenti anche su chi gode del diritto di libera circolazione mediante la connessione a tutti i database Interpol entro marzo 2016. I migranti saranno registrati sistematicamente con la presa delle impronte digitali con un rafforzamento dei controlli di sicurezza secondari. Se sarà necessario nei punti di passaggio più esposti interverranno squadre di intervento rapido di frontiera e funzionari di polizia.

In assenza di una qualunque strategia, si sceglie la scorciatoia più semplice, ridurre le libertà.

Posta un commento

Facebook Seguimi