09 novembre 2015

DICHIARAZIONE SHOCK: “i governi NON controllano il Mondo, la Goldman Sachs CONTROLLA il mondo”.


Dipendenti della Goldman Sachs che controllano il mondo? Si ce ne sono anche in Italia.


Alcune persone notorie che hanno avuto rapporti a vario titolo con Goldman Sachs e che hanno assunto incarichi di rilievo in Europa sono:


Mario Draghi, Governatore della Banca d’Italia dal 2006 al 2011 e della Banca centrale europea dal 2011, è stato vicepresidente di Goldman Sachs per l’Europa dal 2002 al 2005
Gianni Letta, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri nei governi guidati da Silvio Berlusconi
Mario Monti, Commissario europeo dal 1994 al 2004 e Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana dal 2011 al 2013, è stato consulente di Goldman Sachs
Lucas Papademos, primo ministro della Grecia dal 2011 al 2012
Altre persone che nel corso della loro vita hanno avuto rapporti con Goldman Sachs e che hanno assunto rilevanti incarichi di governo:


Mark Carney, governatore della Banca del Canada dal 2008 al 2013, quando è divenuto governatore della Bank of England, e presidente del Financial Stability Board dal 2001, ha lavorato per tredici anni alla Goldman Sachs
Romano Prodi, presidente dell’IRI dal 1982 al 1989 e dal 1993 al 1994, Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana dal 1996 al 1998 e dal 2006 al 2008 e presidente della Commissione Europea dal 1999 al 2004, è stato consulente della banca d’affari dal 1990 al 1993 e dopo il 1997
Massimo Tononi, sottosegretario all’Economia del secondo governo Prodi dal 2006 al 2008 e presidente di Borsa Italiana dal 2011, è stato partner e advisory director della banca d’affari


Per chi ancora non lo avesse capito, questa crisi è uno strumento finanziario volto ad espropriare i popoli dalle proprie sovranità, il tutto per creare un super stato globale in cui pochi elitari signori controllano le sorti di tutti gli esseri umani del pianeta, con diritto di vita o di morte come nelle migliori dittature. Il grande fratello è già realtà, siamo tutti spiati a partire dai nostri conti correnti, veniamo tracciati e classificati, nessun lavoratore potrà mai diventare ricco, tasse e balzelli glielo impediranno. I ricchi sono solo l’ 1% della popolazione anche meno, eppure controllano il restante 99%. Come fanno? Attraverso la moneta debito, creano un vincolo di sudditanza tra chi emette moneta e chi la riceve in prestito. La mano che da sta sopra la mano che riceve. Padroni e schiavi. Lavoratori che si spaccano la schiena per 8 ore al giorno, se gli va bene, anche di più per rendere ricco un altro il loro padrone appunto. Sentiamo le dichiarazioni shock di questo analista di borsa.

Sono di qualche anno fa ma pur sempre attuali.
Posta un commento

Facebook Seguimi