12 ottobre 2015

Putin: incomprensibile il rifiuto degli USA allo scambio di informazioni su ISIS in Siria

Putin: incomprensibile il rifiuto degli USA allo scambio di informazioni su ISIS in Siria

IL PRESIDENTE RUSSO VLADIMIR PUTIN HA DETTO CHE I PARTNER OCCIDENTALI DI MOSCA SONO STATI AVVERTITI IN ANTICIPO SUI RAID DI MOSCA IN SIRIA, SOTTOLINEANDO CHE AL CONTRARIO LA RUSSIA NON VIENE MAI AVVERTITA DI OPERAZIONI SIMILI.

“Per tempo e in anticipo abbiamo avvertito i nostri partner: i partner americani e molti dei nostri altri partner, soprattutto dei Paesi della regione, riguardo le nostre intenzioni e i nostri piani. Qualcuno ha detto che lo abbiamo fatto troppo tardi, ma voglio mettere in evidenza che nessuno ci ha mai avvertito della pianificazione di operazioni di questo tipo,” — ha detto Putin al canale televisivo “Rossiya 1″durante l’intervista con Vladimir Soloviev.

“Gli esperti dello Stato Maggiore in coordinamento con i partner siriani e degli altri Paesi della regione hanno creato un centro informativo a Baghdad, grazie allo scambio di dati hanno ottenuto ulteriori informazioni. Quello che succede nei cieli e a terra non è casuale, ma la realizzazione di piani pianificati in precedenza,” — ha sottolineato il presidente.

“Abbiamo condotto i preparativi per individuare al momento giusto le risorse. Abbiamo effettuato attività di ricognizione dallo spazio e dal cielo, abbiamo confrontato le informazioni ottenute, gli esperti dello Stato Maggiore, in coordinamento con i nostri partner… hanno creato, come sapete, il Centro informativo di Baghdad,” — ha aggiunto il presidente russo.

Putin ha inoltre ribadito che i raid russi in Siria sono limitati all’operazione delle forze armate siriane ed ha osservato che “non è chiaro il motivo per cui gli Stati Uniti si sono rifiutati di condividere i dati su ISIS in Siria.

“Gli esperti russi hanno già presentato le loro proposte al Pentagono per combattere i terroristi in Siria”, ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin.


Posta un commento

Facebook Seguimi