19 ottobre 2015

Fine orrenda per migliaia di mucche in mezzo al mare. Il produttore si vanta del fatturato.

Cinquemila mucche annegate in mare

Fine orrenda per migliaia di mucche in mezzo al mare. Il produttore si vanta del fatturato.

Un’imbarcazione con 5000 mucche si è capovolta a Barcarena, in Brasile. L’equipaggio si è salvato, ma migliaia di animali hanno trovato un’orrenda morte, imprigionati in una trappola per topi. Solo poche centinaia di loro sono riuscite a sfuggire alla morte e sono riuscite a galleggiare, nel mare di sangue delle loro compagne che si sono mutilate nel tentativo di liberarsi.La nave da carico si è capovolta a babordo e si è inabissata sul fondo pochi minuti dopo l’arrivo in porto. Le cause sono imputabili all’eccessivo carico di bestiame e al conseguente ondeggiamento ingoverbabile.


Il cargo Haidar batte bandiera libanese ed è di proprietà della società Tamara. Il carico a bordo, invece, era di proprietà del produttore di carni bovineMinerva SA, un colosso del cibo brasiliano e delle carni di manzo, che sul suo sito si vanta del fatturato in costante crescita.

Evidentemente, le condizioni di scarsa sicurezza degli animali che manda al macello, almeno per preservarli da una fine che non si augura neanche a un paramecio, devono essere parte degli ingenti profitti maturati.
Posta un commento

Facebook Seguimi