24 settembre 2015

Uso e Abuso di Antidepressivi.Se spegni la Tv,non ne avrai più bisogno!Inizia a star bene.

Antidepressivi

Oggi viviamo in una società che ci costringe a prendere delle decisione…Molte volte anche senza il nostro consenso. Ci spinge ad avere comportamenti ed atteggiamenti che vanno al di là del nostro modo di essere. E così, in poco tempo, ci ritroviamo a fare i conti con un “nostro io” completamente diverso che non si riconosce in quello che eravamo una volta!

Alla base di tutto questo, c’è un allarme davvero preoccupante che dilaga: negli ultimi anni, c’è stato un aumento vertiginoso del consumo di psicofarmaci, sia nei giovani che negli anziani. Donne, uomini e bambini. … E, in un periodo ti tagli alla spesa, compresi i medicinali… Si ha il paradosso più grande in assoluto: il mercato degli psicofarmaci sembra non conoscere crisi!!

Secondo l’ultima relazione del Rapporto Osservasalute, sullo stato di salute della popolazione e dell’assistenza sanitaria, si registra un boom del consumo di psicofarmaci ed antidepressivi. Il cui aumento è del 310% (2008/2009)
La causa non va ricercata nella crisi economica… o meglio, essa è un aspetto importante che poi ha innescato tutti gli altri meccanismi successivi! All’ apice di tutto troviamo: la competizione… il voler apparire per ostentare… il mito del benessere… la fissazione nei confronti della ricchezza come fonte di felicità… Il successo e l’ appagamento egoistico dei propri bisogni. Insomma, una serie di realtà che ruotano tutte intorno alla nostra condizione economica attuale ma che, tra esse, mostrano un’indipendenza che mette e radici in una situazione di malessere generale!

Ormai in vero problema, sembra essere la crisi dei VERI VALORI UMANI… Non si fa altro che vivere una vita virtuale, priva di fondamenti stabili. Con il tempo stiamo imparando ad ubriacarci di un benessere fittizio…quello stesso benessere che ci viene propinato quotidianamente in tv… Il nostro cervello si sta assuefacendo a stimoli subdoli e demotivanti che vi vengono direttamente dalla televisione, la quale condiziona le nostre menti poco per volta senza che ce ne rendiamo davvero conto. E così…passo dopo passo il traguardo della depressione è di breve distanza. Simo lì, inermi con le nostre paure, con le nostre preoccupazioni e i nostri limiti a lottare per cercare di sopravvivere a noi stessi in un mondo ostile! E per ovviare al problema…si decide troppo spesso di ricorrere ad un benessere indotto artificialmente, provocato dall’assunzione di antidepressivi, sonniferi e altri psicofarmaci… Perchè poi, scatta in noi la vera domanda: CHE MALE FACCIO SE OGGI ASSUMO “UNA COMPRESSA DI FELICITA’ SE MI AIUTA!? Il vero male sta nel fatto che non ci rendiamo conto che esse altro non provoca, che dipendenza e senzp di vuotezza.. Diventiamo esserei che vivono in funzione del loro effetto… in funzione di uno stato artificioso e artificiale che non da vero benessere, bensì: finta convinzione. Che tra l’altro sparisce non appena si interrompe l’ assunzione. E SE PER STARE MEGLIO BASTASSE SPEGNERE LA TV? Certamente non causerebbe danno..anzi, ci permetterebbe di disintossicarci da tutto e da tutti. Ci permetterebbe di iniziare a vivere davvero LA NOSTRA VITA, e non quella che ci viene suggerita! Questo è il primo passo per iniziare e migliorarsi e per riscoprirsi!!! Dovete sapere che la situazione Italiana non è certamente rosea… O per un motivo o per un altro le persone che fanno uso di anti depressivi sono molte e il numero è crescito di oltre il 4,6% negli ultimi anni. Per il Censis, l’aumento degli ultimi anni, si attesterebbe addirittura intorno al 115%. Da sommare ai dati del 2008/2009 la cui percentuale è davvero spaventosa! Gli psicofarmaci consumati nel territorio italiano, sono per la maggior parte tranquillanti e antidepressivi, associati spesso a sonniferi, Basta pensare che in una stima fatta, gli antidepressivi si attestano al secondo posto come il prodotto maggiormente richiesto dopo i medicinali per problemi cardiovascolari e gastrointestinali! E spesso, l’assunzione prolungata di questi “farmaci del benessere” sono la causa di incidenti stradali gravi. Si piazzano al secondo posto, dopo l’ alcool e le droghe. Non vi pare che siano dati allarmanti?!??!
Posta un commento

Facebook Seguimi