09 luglio 2015

Renzi toglie al Parlamento il potere legislativo




Renzi toglie al Parlamento il potere legislativo. La politica è concentrata solo sulle riforma, costi quel che costi, quella sul jobs act, quella elettorale, l'articolo 18, la buona scuola, "la fiducia" che garantirebbe al PD di Renzi un gran premio di maggioranza. Renzi accelera e pone la fiducia, nonostante qualche tempo fa twittava di non voler, nel modo più assoluto, imporre una riforma del sistema legislativo a colpi di maggioranza "fiducia" ma la stessa sarebbe dovuta essere discussa e poi approvata con largo consenso.

Renzi e il suo governo non si ferma davanti ad incongruenze e decide di andare avanti per la sua strada. Il Parlamento diventa tutt’altro che il luogo del dibattito democratico. La fiducia posta sulle riforme.

Ormai le leggi le fa il governo e le approva grazie alla maggioranza. Non è più previsto il dialogo, il dibattito, il contraddittorio. O sei con me o contro di me. Ed ecco dunque che le bestialità più assurde vengono fuori, come conseguenza naturale.
Posta un commento

Facebook Seguimi