25 luglio 2015

Obama lo confessa. In un'intervista alla Bbc rileva ciò che lo fa sentire più "frustrato"

Obama lo confessa. In un'intervista alla Bbc rileva ciò che lo fa sentire più frustrato

"Se si guarda al bilancio delle vittime degli Stati Uniti dagli attacchi di 11 settembre 2001 in poi..."

Il presidente Usa Barack Obama lo ha confessato in un'intervista con la BBC. Nello spiegare che ciò che ha lo fatto sentire più "frustrato" in questi mesi è l'incapacità di mettere sotto controllo le armi da fuoco nel paese, nonostante i ripetuti massacri commessi dai propri cittadini, ha di fatto ammesso come la politica contro il terrore che il paese sta perseguendo è un fallimento assoluto. "Se si guarda al bilancio delle vittime degli Stati Uniti dagli attacchi di 11 settembre 2001, il terrorismo ne ha prodotti meno di un centinaio. Se si guardano le vittime dall'uso di armi da fuoco, la cifra sale a decine di migliaia di persone," Obama lo ha ammesso poco prima di partire per il Kenya, dove inizierà un tour nel continente africano.

Anche se il presidente americano Ha cercato di porre fine al problema dopo il massacro avvenuto nel 2012 nella Sandy Hook scuola elementare a Newtown (Connecticut), dove 26 persone sono morte, allora la sua iniziativa non ha trovato sostegno nel Congresso. Ma nel frattempo queste sono le cifre dei soldi spesi (buttati) per arginare il terrorismo con nuove guerre che alimentano nuovo terrorismo.

Le vittime del terrorismo sono quintuplicate dagli attacchi dell’11 settembre 2001 ad oggi, la guerra al terrore” lanciata dagli Usa è costata 4.400 miliardi di dollari, spesi nelle guerre in Iraq, Afghanistan e in operazioni antiterrorismo in giro per il mondo. Nel 2014, le forze delle operazioni speciali (SOF) statunitensi erano presenti in 133 paesi e le forze d’élite americane in 150. Dopo più di un decennio di guerre segrete, sorveglianza di massa, un numero imprecisato di incursioni notturne, detenzioni ed omicidi, per non parlare di miliardi su miliardi di dollari spesi, sono nati 36 nuovi gruppi terroristici, tra cui diverse succursali, propaggini e alleati di al-Qaida.
Posta un commento

Facebook Seguimi